RiparalaB: prossimo appuntamento alla ex SALSO ad agosto

RiparalaB: prossimo appuntamento alla ex SALSO ad agosto

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si ripara.

Dopo l’incontro del 14 luglio, ecco nuovamente  il RiparalaB per parlare di recupero e portare gli oggetti che vorreste riparare in modo che trovino nuova vita e non vengano buttati via.

Il prossimo appuntamento è fissato per venerdì 4 agosto dalle 17 alle 20 presso la ex SALSO a Imperia, nell’ambito del progetto Switch che si occupa di riuso di spazi in abbandono e quindi si sposa perfettamente con gli obiettivi del RiparalaB.

Sarà l’occasione per conoscere meglio il progetto e per trascorrere qualche ora con chi vuole proporre qualcosa di innovativo e sostenibile in città.

Il RiparalaB vuole infatti riproporre ad Imperia un’idea nata in Olanda e già diffusa in diverse città d’Europa.

Non si tratta di una comune officina per le riparazioni ma di uno spazio di aggregazione dove tutti i soci possono aiutarsi reciprocamente e condividere utensili e conoscenze relative ai lavori artigianali. Basterà poi affidarsi ad un socio più esperto per ridare vita ad un oggetto che da soli non si è in grado di riparare.

Vorresti imparare a migliorare la tua manualità e a riparare gli oggetti? In questo caso potrai affiancare chi lavora per apprendere qualcosa di nuovo direttamente sul campo oppure frequentare uno dei corsi che verranno organizzati presso il RiparalaB . I corsi specifici riguarderanno il recupero e il riuso oppure le piccole riparazioni.

Contrastare e superare la cultura dello spreco delle risorse e del concetto “usa e getta”, questa occasione non é perciò solo un’evento per riparare oggettistica ed elettrodomestici, ma la natura stessa del suo spirito di apprendimento, collaborativo e comunitaro, contiene già l’antidoto alla nostra moderna mentalità.

Riuso e Riparazione risultano azioni migliori rispetto alle stesse operazioni di riciclo restituendo nuova vita beni oggetti e parte di essi che altrimenti verrebbero smaltiti, sottraendo così importanti quantitativi allo smaltimento. L’idea è di fare le riparazioni insieme. L’obiettivo è il trasferimento dei saperi collegato con la tutela dell’ambiente.

 

 

 

 

Segnatevi le date dei prossimi eventi! – ne faremo delle belle

Segnatevi le date dei prossimi eventi! – ne faremo delle belle

Potete visualizzare il calendario ufficiale eventi m’IMporta e MY: CALENDARIO-MY-2017.

Inoltre vi comunichiamo le date dei nostri prossimi eventi. Non dimenticate di segnarle sul calendario!

sabato 18 marzo: RiparalaB – laboratorio di riparazione orario 10-14

sabato 8 aprile: Pulizia dei Sentieri – camminiamo e puliamo in compagnia

domenica 7 maggio: Pulizia delle Spiagge

sabato 10 giugno: RiparalaB – laboratorio di riparazione

sabato 23 settembre: Pulizia dei Sentieri – camminiamo e puliamo in compagnia

Ricordiamo gli eventi di riparazione sono aperti ai soci UISP – se sei interessato a partecipare a questo e tantissimi altri eventi che vanno dal trekking nella natura o urbano, a vivere la montagna e il nostro entroterra, a momenti di sensibilizzazione ambientale e di scoperta per lasciare il mondo meglio di come l’abbiamo trovato, DIVENTA SOCIO ANCHE TU!!

 

RiparalaB: perchè l’usa e getta è allettante, ma non è mai stato sostenibile

RiparalaB: perchè l’usa e getta è allettante, ma non è mai stato sostenibile

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si ripara.

Ad Imperia arriva il primo incontro di RiparalaB per parlare di ecologia e di recupero e portare gli oggetti che vorreste riparare in modo che trovino nuova vita e non vengano buttati via.

Il primo appuntamento con RiparalaB è fissato per Sabato 18 Marzo dalle 10 alle 14 presso i locali della UISP – Piazza de Amicis, 26 a Imperia Oneglia. L’invito a partecipare è rivolto a tutti i soci MY.

Sarà l’occasione per conoscere meglio il progetto e per trascorrere qualche ora con chi vuole proporre qualcosa di innovativo e sostenibile in città.

Il RiparalaB vuole riproporre ad Imperia un’idea nata in Olanda e già diffusa in diverse città d’Europa.

Non si tratta di una comune officina per le riparazioni ma di uno spazio di aggregazione dove tutti i soci possono aiutarsi reciprocamente e condividere utensili e conoscenze relative ai lavori artigianali. Basterà poi affidarsi ad un socio più esperto per ridare vita ad un oggetto che da soli non si è in grado di riparare.

Vorresti imparare a migliorare la tua manualità e a riparare gli oggetti? In questo caso potrai affiancare chi lavora per apprendere qualcosa di nuovo direttamente sul campo oppure frequentare uno dei corsi che verranno organizzati presso il RiparalaB .

I corsi specifici riguarderanno il recupero e il riuso oppure le piccole riparazioni.

Verranno anche organizzate delle serate che proporranno discussioni su tematiche ecologiche e sociali.

Contrastare e superare la cultura dello spreco delle risorse e del concetto “usa e getta”,questa occasione non é perciò solo un’evento per riparare oggettistica ed elettrodomestici, ma la natura stessa del suo spirito di apprendimento, collaborativo e comunitaro, contiene già l’antidoto alla nostra moderna mentalità.

Tramite la riparazione il rapporto con l’oggetto diventa più importante e si arricchisce, creando una narrazione tra la persona e l’oggetto. È anche un processo di apprendimento, nonché un modo di acquisire qualche controllo sulla tecnologia, semplicemente tramite la capacità di ripararla da sé.

Riuso e Riparazione risultano azioni migliori rispetto alle stesse operazioni di riciclo restituendo nuova vita beni oggetti e parte di essi che altrimenti verrebbero smaltiti, sottraendo così importanti quantitativi allo smaltimento.

L’idea è di fare le riparazioni insieme. L’obiettivo è il trasferimento dei saperi collegato con la tutela dell’ambiente.

Continuiamo bene il 2016, differenziamo correttamente!

Continuiamo bene il 2016, differenziamo correttamente!

Sabato 20 febbraio 2016 dalle ore 9:00 alle ore 12:30 il Comitato m’IMporta (parte di ASD MY) ed il Centro di Educazione Ambientale del comune di Imperia saranno in piazza San Giovanni con un banchetto informativo sulla raccolta differenziata.

Come fare bene la raccolta, perché è importante farla al meglio e dove vanno i materiali recuperati;  queste sono solo alcune delle domande che troveranno risposta nel depliant informativo che la Regione Liguria ha prodotto nell’ambito del progetto “Differenziamoli bene”. Per perseguire gli indirizzi della normativa comunitaria e nazionale in materia di gestione dei rifiuti, e nel rispetto della gerarchia prevista dalla Direttiva 2008/98/CE, Regione Liguria, nel Piano di Gestione dei rifiuti, oltre a prevedere il raggiungimento del 65% di raccolta differenziata, ha fissato due obiettivi: il primo la riduzione dei rifiuti all’origine e l’altro l’invio a effettivo recupero di almeno il 50% della carta, del vetro, della plastica, dei metalli, del legno e della frazione organica entro il 2016. Per raggiungere tali mete è necessario intervenire nelle fasi di raccolta del rifiuto urbano differenziato, garantendo, non solo un elevato tasso di intercettazione, ma anche un’ottima qualità del rifiuto raccolto.

Oltre alle informazioni presso il banchetto verranno forniti sacchetti bio-compostabili con i quali è possibili conferire l’organico e molti depliant relativi alla raccolta specifica di alluminio, carta e cartone, plastica e metalli.

Ed ecco il progetto m’IMporta 2016!

Ed ecco il progetto m’IMporta 2016!

:: RIDUCI :: RIUSA :: RICICLA ::

Sulla base di  importati risultati raggiunti tramite il progetto 2015 e, analizzando le criticità riscontrate nei progetti 2013, 2014, 2015, il progetto dell’anno 2016 nasce e si struttura con alcune differenze. L’obiettivo principale
resta la creazione di un percorso graduale di sensibilizzazione ambientale che accompagni la
cittadinanza nel corso di 6 mesi, dando quindi modo, tempo e possibilità a tutti di essere informati e
partecipativi.

A differenza degli altri anni, una parte del progetto quest’anno verrà presentato anche ai comuni di
Diano Marina, San Lorenzo al mare e Santo Stefano al mare poiché alcuni hanno chiesto la
collaborazione di MY per poter attivare e realizzare progetti di sensibilizzazione della cittadinanza.
Nel caso più Enti dovessero accettare, il progetto avrà una risonanza molto più ampia e vedrà
alcune azioni, come la manifestazione finale di pulizia delle spiagge, replicarsi lo stesso giorno in
tre diversi comuni, acquisendo cosi un valore molto più ampio e coprendo un territorio costiero che
va da Diano Marina fino a Santo Stefano al Mare.
Il progetto è strutturato in due fasi, una prima fase dedicata ai corsi di formazione ed una seconda
fase dedicata al coinvolgimento della cittadinanza in azioni pratiche di pulizia del territorio,
osservandone lo “stato di salute”.
VOCI DI PROGETTO

  • 21 novembre 2015: Corso formatori compostaggio
    Il corso, della durata di un giorno, sarà tenuto dal Dott. Federico Valerio, chimico ambientale
    che ha fatto parte del Comitato Tecnico Scientifico per la Legge di Iniziativa Popolare
    “RIFIUTI ZERO”, è Responsabile del Gruppo di Lavoro “Sviluppo Durevole” di Italia
    Nostra, membro della Società Italiana Chimici e di Medici per l’Ambiente e Responsabile
    scientifico dell’Osservatorio Salute-Ambiente di Genova. Il corso prevederà la preparazione
    di 12 persone che diventeranno formatori in tema di compostaggio.
    Il corso, che si svolgerà nella nuova sede della UISP a Imperia, ha ottenuto il benestare del
    Collegio Provinciale Imperiese degli Agrotecnici e vedrà la partecipazione del presidente,
    Dott.ssa Sonia Berardinucci.
    Obiettivo del corso: formare persone che possano divulgare le buone pratiche del
    compostaggio domestico.
  • 19 Dicembre,9 gennaio, 20 febbraio, 9 aprile (e possibili altre date): giornata di sensibilizzazione sulla corretta raccolta differenziata, per coinvolgere la cittadinanza e spiegare perché fare una raccolta corretta sia importante e cosa comporti farla correttamente al fine di ottenere un’alta qualità di materiale da riciclo, grazie all’organizzazione di un banchetto in collaborazione con il CEA del Comune nell’ambito del progetto “Differenziamoli bene”. Obiettivo del corso: divulgare le buone pratiche di una corretta raccolta differenziata.
  • Data da definirsi: Corso di Compostaggio aperto alla cittadinanza
    Obiettivo del corso: divulgare le buone pratiche del compostaggio domestico.
  • marzo: Proiezione film per scuole medie e superiori
    Verrà proiettato un film su alcune problematiche ambientali. La proiezione verrà
    anticipata da un’introduzione e spiegazione dei temi affrontati nel film in modo da rendere agli
    studenti la visione più chiara e consapevole. Obiettivo della proiezione film: utilizzando un
    linguaggio diverso e potente come quello del film, si mira a sensibilizzare i ragazzi verso una
    maggiore consapevolezza dell’ambiente e dell’impatto dell’uomo sull’equilibrio del nostro habitat.
  • 9 aprile: Conferenza pre-pulizia spiagge
    I referenti del Comitato m’Importa e dell’Associazione ASD InfoRmare percorreranno con
    foto e video le bellezze naturalistiche del mare di Imperia ma anche le problematiche legate
    ai rifiuti e al degrado delle spiagge.
    Di fronte alle coste della città di Imperia è presente uno dei più belli e dei più conservati Siti
    di Importanza Comunitaria (SIC) marini, nel quale si sviluppa un’estesa prateria di
    Posidonia oceanica, pianta acquatica protetta da norme internazionali. Specie protette e di
    interesse naturalistico sono presenti all’interno di questo SIC che purtroppo risulta ancora
    poco conosciuto e poco valorizzato. In più chi usufruisce di questo immenso patrimonio
    naturalistico spesso non pone attenzione a piccoli gesti che possono fare invece la
    differenza. Mozziconi, bottiglie di plastica e altro materiale indifferenziato si ritrovano
    sempre più comunemente ormai sulle nostre spiagge, creando un forte inquinamento.
    Obiettivo della conferenza: esporre la cittadina alle problematiche del nostro territorio
    costiero e marino e dei rischi enormi che sta correndo il suo habitat; comunicare i motivi e la
    necessità di riduzione di inquinamento.
  • 8 maggio: Pulizia delle spiagge
    La giornata finale si svolgerà in maniera più ampia rispetto agli anni precedenti, infatti si
    invitano a partecipare il Comune di Diano Marina, San Lorenzo al Mare e Santo Stefano in
    modo da dare maggior impatto e visibilità ed avere continuità di azioni lungo la costa.
    Obiettivo della pulizia spiagge: oltre al gesto di pulizia del territorio, che prevede un
    coinvolgimento della popolazione verso un bene comune importantissimo, la pulizia spiagge
    ha l’obiettivo di sviluppare nei partecipanti un’attenzione verso la gravità della situazione
    rifiuti costieri e marini; raccogliendo, durante la pulizia, ogni tipo di rifiuto che ha spesso
    tempi di biodegradazione lunghissimi (migliaia di anni), il partecipante si rende conto di
    quanto un cambiamento di comportamento sia urgente e necessario.

I primi dati della pulizia spiagge 2015

dati2015

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi